Panettone con lievito madre secco

Oggi vi racconto il Panettone con lievito naturale secco.

Il mio primo panettone con lievito madre secco è stato ovviamente un piccolo disastro ma comunque ha rappresentato un piccolo momento magico… vederlo in forno mentre cresce è un emozione unica.
Cosa vi serve per fare un panettone? pazienza, tempo e  voglia di godere dell’emozione del prepararlo.

L’idea di farlo e soprattutto di ricavare il tempo per farlo è scaturita dopo aver letto i post di Alessandra sul suo Blog Mamma Papera, questo e questo. Del primo mi sono innamorata all’stante e mi ha dato la carica, dal secondo ho preso la ricetta volendo usare il lievito naturale secco che avevo già acquistato.

Attenzione questo post è un riassunto di quanto ho appreso leggendo i post di Alessandra e facendo il mio panettone per cui prima di accingervi a farlo vi consiglio caldamente di leggere entrambi i post su Mamma Papera’s Blog
Panettone con lievito naturale secco - Lievito madre secco
Cottura
1 h 10 min
Tempo totale
1 h 11 min
 

Panettone veloce poichè i tempi di lievitazione del lievito naturale secco sono decisamente ridotti rispetto alla pasta madre. Il lievito naturale secco contiente una percentuale di lievito di birra.

Piatto: Dessert
Cucina: Italiana
Porzioni: 1 panettone da kg
L'ha preparata: Ileana Conti
Ingredienti
Primo impasto
  • 200 g farina manitoba
  • 60 g lievito naturale
  • 50 g tuorli d’uovo se sono a pasta gialla meglio
  • 65 g zucchero semolato
  • 105 g acqua di bottiglia
  • 75 g burro
Secondoimpasto
  • 75 g farina W 380 io manitoba del supermercato ma per il prossimo userò una specifica per panettone che mi è stata gentilmente donata dal mio mentore
  • 50 g zucchero semolato
  • 50 g tuorli d’uovo
  • 4 g sale fino
  • 11 g miele
  • 75 g burro
  • 50 g cedro candito
  • 50 g arancia candita
  • 200 g uvetta sultanina
la buccia di un arancia, la buccia di un limone e 1 bacca di vaniglia
    Istruzioni
    Preparazioni preliminari
    1. Il giorno prima ho preparato gli aromi, ho grattugiato il limone e l’arancia e li ho mescolati al miele all’arancia.

      Ho frullato 10 g di arancia candita con un goccino d’acqua e l’ho mescolata a 10 g di burro del secondo impasto

    Primo impasto
    1. Ho preparato un panetto col lievito naturale secco secondo le indicazioni di Alessandra con 30 g di lievito 10 g di farina e 20 g di acqua. 

      L’ho fatto riposare per 40 minuti in forno spento.

    2. Ho cominciato ad impastare il panetto spezzetato di lievito naturale con la farina e l’acqua.

      Quando l’impasto ha iniziato a diventare un pò elastico ho aggiunto un pò di tuorlo.

    3. Ho lavorato e a poco a poco ho aggiunto un pò di zucchero, ancora tuorlo facendo assorbire bene e portando sempre ad incordatura prima di aggiungere altri ingredienti.
      Panettone col lievito madre secco: impasto
    4. Ho terminato di aggiungere tuorlo e zucchero, incordato e poi unito il burro ammorbidito a temperatura ambiente. Ho lavorato sino ad incordare impastando con una sola mano a cucchiaio, alternando girate come se fosse un’impastatrice a delle vere e proprie cucchiaiate sollevando l’impasto, un pò come scavare..
    5. Questo tipo di lavorazione la faceva mia mamma quando preparava i fatti fritti.
    6. Ho fatto poi lievitare in forno spento sino a che non è triplicato, in tre ore era pronto.
    Secondo impasto
    1. Quì è successa una cosa bellissima, Mentre iniziavo il secondo impasto è arrivata Alessandra che mi ha gentilmente preparato il caffè mentre io lavoravo l’impasto e mentre le nostre bimbe giocavano (come se si conoscessero da una vita).

    2. Ho lavorato come per il primo impasto aggiungendo piano piano gli ingredienti e incordando ogni volta ed ho aggiunto i canditi e l’uvetta per ultimi.
    3. Ho , su suggerimento di Alessandra, trasferito l’impasto su una spianatoia e ho fatto qualche piega Stretch and Fold, ovviamente mi ha fatto vedere lei come fare..(trovate tranquillamente dei video su web).
    4. Ho poi lasciato riposare e dopo un oretta ho proceduto con la pirlatura.
      Panettone col lievito madre secco: lievitazione
    5. Ho lasciato riposare e ho proceduto con una seconda pirlatura
    6. Ho messo l’impasto nel pirottino e ho messo a lievitare in forno spento (deve triplicare).
      Panettone con lievito madre secco
    1. Qui è successo il guaio, Rebecca ha faticato a prendere sonno ed era agitata per cui quando sono andata a controllare l’impasto era cresciuto sino a raggiungere il bordo del pirottino.

      Disastro! avrei dovuto intervenire quando l’impasto era ad un dito sotto lo stampo), la scarpatura l'ho ovviamente fatta malissimo per l’agitazione, perchè non l'avevo mai fatta, ansia da prestazione e tutte le cose che capitano alla prima volta con sua maestà il panettone.


    2. Ho infornato a 170° per 50 minuti circa. Commetendo ancora un errore. Il forno è troppo alto. Ora utilizzo 155°C e cuocio per circa un ora e 10 minuti i panettoni da 1 KG.

    3. Ho sfornato, infilzato con spiedini di legno e messo a raffreddare per tutta la n

     

     

     

     

    Il mio primo panettone non ha la cupola ⇓

    Panettone con lievito madre secco

    Non avrà la cupola, sarà stato ancora giovane ma credetemi se provate a farlo, vi divertirete  (impastare a mano è mooolto terapeutico) e soprattutto sentirete un sapore che non ha niente a che vedere con i panettoni comprati!!

    Ora ho gli aromi pronti e domani si panettona!!
    Riuscirò a vedere la cupola?

     

    Panettone con lievito madre secco

    Poi la cupola è arrivata

    Vi è piaciuto il Panettone con lievito naturale secco?

    Se lo provate fatemi sapere mi raccomando anche e soprattutto durante, se avete bisogno ci sono ♥

    Provate anche il panettone classico, trovate la ricetta qui: Panettone del maestro Giorilli

     

    Vi ricordo che nelRicettario potrete trovare tutte le portate e le sezioni speciali come la Cucina Sarda o le Preparazioni di base, le curiosità le utilità e tanto altro.

    Ora vi devo proprio  salutare. Vi do appuntamento alla prossima ricetta e vi ricordo che per qualsiasi dubbio, perplessità o domande sono qua, potete lasciare un commento o  scrivermi una mail:

    info@ileanaconti.com

    cucinapergioco@gmail.com

    Mi trovate anche su

    Facebook


    https://www.facebook.com/cucinapergioco

    https://www.facebook.com/ileana.conti.71

    Twitter

    https://twitter.com/cucinapergioco

    Instagram

    https://instagram.com/cucinapergioco/ 

    Pinterest

    https://it.pinterest.com/cucinapergioco/

    Google +

    https://plus.google.com/114504542984819208401

    Linkedin

    https://www.linkedin.com/in/ileana-conti-816b7696/

    You Tube

    https://www.youtube.com/channel/UC6cyEq1wAdFeqVtXTtLpA0Q