Cruxionis de arrascottu, i ravioli di ricotta sardi

Cruxionis de arrascottu, i ravioli sardi, particolarissimi perchè il loro ripieno, fatto con ricotta di pecora, è delicatamente dolce e aromatizzato con zafferano e scorza di arancia e limone grattugiata.

Oggi vi presento una ricetta tradizionale della mia zona, is Cruxionis de arrascottu, i ravioli sardi, e ve la racconto così,  come me l’ha insegnata mia nonna Eugenia che a sua volta li ha imparati dalla sua …

E’ una ricetta che mi riporta indietro nel tempo e ogni volta che la faccio risento la spensieratezza di quando da bambina giravo attorno al tavolo mentre la nonna impastava e intanto sentivo il profumo del sugo di pomodoro che solo lei sapeva fare così buono.

Il nome è complicato e sembra uno sciogli lingua per chi non è avezzo alla lingua sarda, se proverete  pronunciare Cruxionis de arrascottu vi si attorciglierà un po’ la lingua 😀 maaa potrete chiamarli semplicemente ravioli sardi di nonna Eugenia se vi va ♥

Provateli e fatemi sapere

Cruxionis de arrascottu, i ravioli sardi

Cruxionis de arrascottu, i ravioli sardi

Cruxionis de arrascottu, i ravioli sardi

Cruxionis de arrascottu, i ravioli sardi

Ravioli di ricotta di pecora dolci aromatizzati con zafferano e scorze di arancia a limone grattugiate.

Ricetta tipica campidanese

Piatto: Primi piatti
Cucina: Italiana, Sarda
L'ha preparata: Ileana Conti
Ingredienti
Ingredienti ripieno
  • 1 kg ricotta di pecora
  • 3 tuorli d'uovo
  • la buccia grattugiata di un limone e di un arancia
  • 2 buste di zafferano
  • 200 gr di zucchero
  • 100 gr di farina
  • un pizzico di saporita
Ingredienti pasta
  • 500 gr farina
  • 500 gr semola fine
  • 3 albumi d'uovo e due uova intere
  • acqua e sale qb
Istruzioni
Per il ripieno dei ravioli:
  1. lavorare la ricotta con una forchetta,  renderla un po' cremosa e pian piano aggiungere tutti gli ingredienti. Amalgamare bene e mettere da parte.
Per la sfoglia:
  1. Impastare la farina con le uova, l'acqua e il sale e lavorare sino a che non sarà omogenea e ben elastica.
Prepariamo i ravioli
  1. Stenderla in strisce sottili con la sfogliatrice o con il mattarello.
  2. Con un cucchiaio posizionare delle palline d'impasto su una striscia di pasta.
  3. Prendere un'altra striscia e ricoprire sigillando bene con le dita e schiacciando attorno alle palline per far aderire bene.
  4. Tagliare con la rotellina i ravioli, cospargerli di semola e pungerli con un ago in modo che tutta l'aria fuoriesca.
  5. Lasciare riposare prima di cuocerli.
  6. I tempi di cottura variano a seconda della grossezza della pasta. Io generalmente li faccio sottilissimi ma molto grandi e in 15 minuti sono cotti.
  7. Una volta cotti li condisco a strati con il sugo di nonna eugenia e pecorino grattugiato.

Spero che questa ricetta vi sia piaciuta! Trovate tutte le mie ricette tradizionali della Sardegna in questa sezione del blog: Cucina sarda

Se invece volete curiosare tra tutte le mie ricette vi invito a dare un’occhiata al mio Ricettario

 

Vi saluto e vi ricordo che per qualsiasi dubbio, perplessità o domande sono qua, potete lasciare un commento o  scrivermi una mail: 

 

info@ileanaconti.com

cucinapergioco@gmail.com

 

 

Mi trovate anche su

Facebook


https://www.facebook.com/cucinapergioco

https://www.facebook.com/ileana.conti.71

 

Twitter

https://twitter.com/cucinapergioco

 

Instagram 

https://instagram.com/cucinapergioco/ 

 

Pinterest

https://it.pinterest.com/cucinapergioco/

 

Google +

https://plus.google.com/114504542984819208401

 

Linkedin

https://www.linkedin.com/in/ileana-conti-816b7696/

 

You Tube

https://www.youtube.com/channel/UC6cyEq1wAdFeqVtXTtLpA0Q