Amaretti sardi campidanesi

Ciaooggi vorrei farvi conoscere gli Amaretti sardi di Serramanna.

Un dolce della tradizione gastronimica della Sardegna preparato con sole mandorle, zucchero e albumi.

Croccante fuori e fondente all’interno vi avvolgerà con il suo sapore e con le sue consistenze.

Perfetto per chi è intollerante al glutine o alle farine in generale.

É un dolce che ci consente di utilizzare gli albumi in eccesso, quelli che ci sono avanzati che so, dalla pasta fatta in casa, o da alcuni tipi di lievitati dolci, o dalla frolla, dalla crema pasticcera etc.

 

 

 

Amaretti sardi campidanesi

Ogni tanto ricompare la nostalgia di casa e allora inizio a preparare qualche dolcetto tipico sardo aspettando Natale e soprattutto aspettando di tornare a casa!!

Questi sono gli Amaretti sardi come si preparano a Serramanna il mio paese d’origine e la ricetta è quella di una vicina di casa che l’ha  generosamente data a mia mamma anni fa.

Sono buonissimi, croccantini fuori, fondenti e  morbidi all’interno. Dovete assolutamente assaggiarli ♥

 

Amaretti sardi di Serramanna
Preparazione
5 min
Cottura
15 min
Tempo totale
20 min
 

Dolci tradizionali sardi a base di mandorle, albumi e zucchero

Piatto: Dessert
Ingredienti
  • 700 g Mandorle
  • 125 g Mandorle amare
  • 800 zucchero
  • 9 albumi montati a neve le uova di una volta erano piccole per cui tenendo conto che è una ricetta tradizionale usate uova piccolini
  • La scorza grattugiata di un limone
Istruzioni
  1. Ho  tritato le mandorle e le ho lasciate asciugare qualche ora, più tempo staranno all'aria più il risultato sarà ottimale.
  2. Ho mescolato le mandorle, avendo cura di lasciarne da parte una manciata, con lo zucchero e la scorza del limone.
  3. Ho unito gli albumi montati a neve e amalgamato delicatamente al composto con una spatola.
  4. Ho lasciato riposare tutta la notte l'impasto.
  5. Alla mattina l'impasto era morbido per cui ho aggiunto la manciata di mandorle macinate messe da parte e amalgamato bene (qualora l'impasto fosse stato troppo duro avrei aggiunto albume montato a neve).
  6. Ho acceso il forno a 200° statico (attenzione, i forni sono tutti diversi per cui bisogna adattare tempi e temperature al proprio forno).
  7. Ho preparato dell'acqua e zucchero con cui bagnare le mani e ho iniziato a fare delle palline della grandezza di una noce.
  8. Disposte sulla teglia del forno e infornate.
  9. Dopo una decina di minuti ho abbassato il forno a 180° e continuato a cuocere sino a quando hanno assunto un colore nocciola dorato.
  10. Ho spento il forno e lasciato gli amaretti all'interno sino a completo raffreddamento.

Spero che la ricetta vi sia piaciuta, vi invito a contattarmi se avete domande o curiosità o semplicemente se mi volete dare un feedback.

Se vi piacciono i dolci sardi  vi ricordo che potrete trovarne tanti altri in questa sezione del blog ne potete trovare in questa sezione del blog: Dolci sardi.

Se volete cimentarvi con la cucina sarda provate a dare un occhiata alle mie  ricette cliccando qui.

 

Vi ricordo che nel Ricettario potrete trovare tutte le portate e le sezioni speciali come la Cucina Sarda o le Preparazioni di base, le curiosità le utilità e tanto altro.

 

 

Vi saluto e vi ricordo che per qualsiasi dubbio, perplessità o domande sono qua, potete lasciare un commento o  scrivermi una mail: 

info@ileanaconti.com

cucinapergioco@gmail.com

Mi trovate anche su

Facebook


https://www.facebook.com/cucinapergioco

https://www.facebook.com/ileana.conti.71

Twitter

https://twitter.com/cucinapergioco

Instagram 

https://instagram.com/cucinapergioco/ 

Pinterest

https://it.pinterest.com/cucinapergioco/

Google +

https://plus.google.com/114504542984819208401

Linkedin

https://www.linkedin.com/in/ileana-conti-816b7696/

You Tube

https://www.youtube.com/channel/UC6cyEq1wAdFeqVtXTtLpA0Q