Pane fatto in casa: Filone rustico

Di cose semplici, di cose buone… Pane fatto in casa: Filone rustico

Buon mercoledì, mercoledì che sa di rientri e che fortunatamente, grazie al break del primo maggio apre una settimana corta, sa anche di buono, buono come il pane che vi propongo oggi.

Gustiamo assieme il pane fatto in casa, un filone rustico semplice con la crosta croccantina e la mollica soffice e alveolata come piace a me.

E’ un po’ lunghetto da preparare ma troverete qualche occupazione mentre lui lavora da solo.

L’ho preparato sia con farine semplici, la 0 e la 00 che con 100% farina di farro. Io preferisco il farro ma il risultato è similare. L’importante è non avere fretta o paura, è necessario mantenere la calma in ogni fase di lavorazione e seguire i tempi dell’impasto.

Questo pane può essere lavorato anche a mano, sarà un po’ faticoso ma fattibile. Io utilizzo sistema che uso per i grandi lievitati, per cui eseguo un movimento che somiglia allo scavare una buca di sabbia, avete presente? quindi affondo con la mano e sollevo leggermente l’impasto, lascio andare e riaffondo. Alterno questo tipo di movimento con un po’ di pieghe appena l’impasto ha preso un poò di forza. Quindi mi inumidisco leggermente le mani e sollevo un pezzetto di bordo di impasto e porto al centro, prendo il pezzetto di bordo accanto, sollevo e porto al centro e via dicendo per n volte ad eseguire un paio di giri.

Non aggiungo mai farina a meno che non abbia utilizzato farine o proporzioni diverse da quelle previste dalla ricetta, infatti ogni farina ha un grado di assorbimento diverso e occorre adattare e bilanciare le quantità. A ogni modo potete scrivermi se volete utilizzare altre farine o avete dubbi su come sta venendo l’impasto.

Cercherò a breve di fare un breve video esplicativo della lavorazione a mano.

Ecco il video esplicativo, chiedo venia per la qualità non mi piace farli e non sono neanche un utente di video per cui il risultato non è proprio il massimo. Ad ogni modo il mio intento era solo quello di mostrare come impasto io quando ho ricette abbastanza idratate. Spero si capisca, qualora non fosse contattatemi.

Comunque sia questo pane è realmente molto buono per cui se vi piace il pane croccante fuori ma soffice e pieno di buchi all’interno siete nel posto giusto!

La ricetta l’ho trovata sul blog di Dolci merende e dintorni. Lei lo propone con Licoli io ho provato sia con pasta madre che con lievito di birra. Vi inserisco le dosi e la preparazione nella ricetta qui sotto.

4.88 da 8 voti
Pane fatto in casa: Filone rustico
Filone fatto in casa
Preparazione
30 min
Cottura
40 min
Tempo totale
1 h 10 min
 

Uno dei pani più buoni mai mangiati, la crosta croccantina e la mollica piena di buchi e soffice come una nuvola.

Piatto: lievitati
Cucina: Italiana
Porzioni: 1 filone
L'ha preparata: Ileana Conti
Ingredienti
  • 400 g farina 0
  • 100 g farina 00
  • 375 g acqua
  • 1 g lievito di birra disidratato o 5 g lievito di birra fresco o 5 g lievito madre secco o 100 g pasta madre
  • 10 g olio extra vergine d'oliva
  • 10 g sale
Istruzioni
  1. Versare le farine in una ciotola con 300 g di acqua, mescolare appena e lasciare riposare per un'ora Se si utilizza pasta madre metterla a bagno nei rimanenti in 75 g di acqua e mescolare con una forchetta Se si utilizza lievito di birra fresco scioglierlo nei 75 g di acqua leggermente intiepidita. 
  2. Versare il composto di farina e acqua nella ciotola della planetaria e iniziare a mescolare con la foglia o la frusta k.

  3.  Aggiungere ora il lievito. Se lievito di birra secco o lievito madre secco direttamente all'impasto in movimento e aggiungere a filo 75 g di acqua. Se lievito di birra fresco o pasta madre con l'acqua in cui li abbiamo sciolti. 
  4. Aumentiamo un pochino la velocità e uniamo il sale quando l'impasto inizia a staccarsi dalle pareti della ciotola. Portare ad incordatura e unire l'olio extravergine a filo, aumentando gradualmente la velocità. 
  5. L'impasto è pronto quando è incordato bene. 
  6. Fare due giri di pieghe prendendo l'impasto dai bordi e portandolo al centro. Formare una palla e sistemarla in una ciotola con la chiusura sotto. Coprire la ciotola con pellicola e lasciala riposare a temperatura ambiente di 19°/20° per 10/12 ore. In alternativa mettere in frigo per 10/12 ore e riportare l'impasto a temperatura ambiente prima di maneggiarlo (sarà sufficiente toglierlo dal frigo una o due ore prima della successiva fase di lavorazione). 

  7. Passate le ore di riposo rovesciare l'impasto su una spianatoia spolverata di semola rimacinata. Allargare ora l'impasto e fare due giri di pieghe a 3 o portafoglio (dargli la forma di un rettangolo, suddividerlo idealmente in tre parti. Ripiegare la parte sinistra verso il centro e fare la stessa cosa con la parte destra come se fosse un depliant o un portafoglio). 

  8. Lasciare 30 minuti con la chiusura appoggiata al piano e coperto a campana (n.d.r. coperto con la ciotola). 
  9. Allargare l'impasto ed arrotolarlo su se stesso. Metterlo delicatamente in un cestino da lievitazione e chiuderlo con un canovaccio avvolgendo stretto o, in alternativa, direttamente avvolto in un canovaccio infarinato con semola rimacinata e farina e posto dentro un contenitore lungo e stretto. Lasciare lievitare per due/tre ore. 

  10. Accendere il forno a 250° in modalità statica. Togliere il pane dal cestino o contenitore , aprire il canovaccio e lasciare la superficie all'aria. Prima di infornare fate un taglio laterale o al centro per il lungo. Estrarre il pane dal canovaccio e disporre delicatamente sulla teglia o sulla leccarda del forno (potete foderare con carta forno se utilizzate)

  11. Cuocere per 15 minuti a 250°in forno statico poi 15 minuti a 200 ° poi per 10 minuti in forno ventilato con lo sportello leggermente aperto.
  12. Sfornare e lasciare raffreddare su una gratella

Pane fatto in casa: Filone rustico

Pane fatto in casa: Filone rustico

Spero che questo pane vi piaccia, fatemelo sapere lasciandomi un commento! Sono sempre a disposizione per domande, dubbi o curiosità, scrivetemi una mail o contattatemi sui social, trovate tutti i miei recapiti a fine articolo.

Se volete provare altri tipi di pane provate a dare un’occhiata a questa sezione del blog.

In tanti mi state scrivendo e state provando il filone, siete veramente bravi. Mandatemi le foto o raccontatemi la vostra esperienza se vi va.

Ringrazio Alice che ha provato fare una pagnotta e cuocerla nella pentola in ghisa, guardate che meraviglia di pane!

Vi ricordo anche che nel  Ricettario potrete trovare tutte le portate sia dolci che salate e le sezioni speciali come la Cucina Sarda o le Preparazioni di base, le curiosità le utilità e tanto altro.

Ora vi saluto e vi do appuntamento alla prossima ricetta ricordandovi che, come al solito, per qualsiasi dubbio, perplessità o domande sono qua, potete lasciare un commento o  scrivermi una mail:

info@ileanaconti.com

cucinapergioco@gmail.com

 

Mi trovate anche su

Facebook con la pagina di Ileana Conti ♥ CucinaperGioco Foodblog

Facebook il mio profilo Ileana Conti



Cinguetto di tutto un po’ sul mio profilo Twitter

 

Ilana Conti – Cucina per gioco su Instagram

 

Pinterest

https://it.pinterest.com/cucinapergioco/

 

Linkedin

Ileana Conti

 

Un piccolo canale su You Tube

Ileana Conti ♥ CucinaperGioco FoodBlog